Bando POR FESR

La novità è data dalla creazione di una destinazione d’uso aggiornata alla contemporaneità per Villa Roberti, che diviene polo di riferimento della comunità e sede d’impresa per la produzione di beni e servizi per il patrimonio culturale locale della Saccisica, paradigma del paesaggio Veneto. La proposta mira a creare un’offerta di beni e servizi per il patrimonio culturale locale (attualmente non esistente) e nuove opportunità lavorative per le professionalità locali nell’ambito dei Beni Culturali e della Progettazione del Turismo Culturale (soprattutto giovani laureati under 35). Il progetto inoltre introduce nuovi prodotti e servizi: allo stato dell’arte non esiste un Marchio d’Area in Saccisica, ossia un’idea distintiva di un insieme di servizi e prodotti, che nasca da un processo di organizzazione e coordinamento del territorio, tramite un percorso modulare che coinvolga tutti i soggetti pubblici e privati in una rete di collaborazione e condivisione, chiave di volta per rispondere alle esigenze di management locale e guida per le iniziative di marketing territoriale, al fine di favorire la crescita di una politica di qualità dell’offerta.

Cultura, turismo e attività a servizio della comunità locale: sono questi gli assi sui quali l’impresa culturale Villa Roberti si muove.
L’hub culturale Villa Roberti, nata anche grazie al contributo del Bando Europeo, si basa su un nuovo sistema imprenditoriale e vuole porsi esempio di rinnovamento di Villa Veneta.
La proposta imprenditoriale, quindi, si prefigge lo scopo di rafforzare l’identità di Villa Roberti come polo di riferimento per un territorio che riconosce nella cultura e nel turismo un fattore di sviluppo economico e un Bene di Comunità. Le Ville venete, giocano un ruolo di centro culturale-economico-produttivo capace di attivare idee, relazioni e processi innovativi.

Il progetto è stato realizzato grazie al sostegno ricevuto con il Bando POR FESR 2014-2020, Asse 3 Azione 3.5.1 Sub-Azione C) per un importo di contributo pari a € 69.278,19